Penang International Airport // Grimshaw Architects

L’aeroporto Penang International Airport, realizzato in Malaysia, più precisamente nella località di Penang, è stato progettato nel 2018 da Grimshaw Architects.
Si tratta di un progetto per l’espansione del pre esistente aeroporto, risultato di un concorso che mirava all’espansione e al prolungamento di questo.
La richiesta del concorso era realizzare un Terminal che potesse accogliere un numero maggiore di passeggeri lavorando sull’espansione degli spazi, andando a creare anche un ambiente che potesse migliorare l’esperienza dei passeggeri e la creazione di spazi di qualità destinati allo shopping e all’attesa dei voli. 

Grimshaw Architects risponde a queste richieste realizzando un padiglione caratterizzato da flessibilità ed efficienza sia in termini di connettività e l’orientamento per i visitatori sia dal punto di vista costruttivo. 

La struttura si presenta robusta e audace, richiamando il clima tropicale anche attraverso l’inserimento di piantagioni autoctone. La sua più grande peculiarità è senz’altro l’enorme tetto ondulato realizzato come copertura modulare prefabbricata, retto da pilastri e ampie vetrate di tamponamento nella struttura perimetrale. 
Il tetto presenta ampie aperture che consentono alla luce di filtrare all’interno dello spazio del terminal, che si presenta come una grande piazza aperta e accogliente.

Una descrizione interessante può essere fatta attraverso 3 chiavi di lettura:

Wireframe: la struttura esterna dell’edificio è realizzata da colonne di calcestruzzo che sostengono il soffitto con controtelaio in acciaio, mentre la struttura secondaria, invisibile, è una struttura reticolare in acciaio, che poggia sulle colonne principali.

Discretize: si rifà alla più piccola particella che può descrivere l’elemento generatore di una forma, in questo caso il tetto modulare e prefabbricato di dimensioni considerevoli evidenzia una realizzazione a particelle, sono infatti leggibili frammenti di geometrie che si replicano con regolarità, ricostruiscono un disegno d’insieme che descrive la copertura del padiglione. I pannelli che compongono la copertura sono riconoscibili ed evidenti e realizzano l’intero disegno della superficie e la sua forma; i moduli richiamano attraverso le loro forme morbide i caratteri del luogo.

Math: gli elementi che compongono la copertura ondulata sono sicuramente espressioni di funzioni matematiche che modificano l’andamento piano, costante e lineare di una copertura piana.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: